can you drive a car while taking xanax buy xanax no prescription xanax vs erimin

valium and metoprolol buy valium online valium for diverticulitis

mc daleste & mc nobruh - quem fecha nóis é nóis que soma buy soma online soma seyahat akhisar şube

took 5 50 mg tramadol tramadol buy zydol tramadol capsules

tramadol dosage 627 tramadol no prescription tramadol Г© derivado da morfina

nursing implications for tramadol tramadol 50mg tramadol a antykoncepcja

how long before an ambien kicks in buy ambien no prescription ambien use statistics

valium cystoscopy diazepam 5mg is it safe to take codeine and valium

can u get high off xanax xr xanax 1mg what is a drug like xanax

valium and zoloft interactions diazepam 5mg can valium be harmful

Notizie & Eventi

Le Ultime di Radio Danza
12 ottobre 2016

A MilanOltre la MMContemporary Dance Company con Bolero/Carmen

Il 13 ottobre  MM contemporary dance Company di Michele Merola torna sulla ribalta della trentesima edizione di MilanOltre con un accoppiata di grande impatto e suggestione. Presso la Sala Shakespeare dell’Elfo Puccini di Milano si avvicenderanno due composizioni coreografiche costruite su un tappeto sonoro molto significativo. Si comincia con il Bolero firmato da Michele Merola. Bolero è ancora oggi tra i brani più noti e ascoltati della storia della musica: una delle ragioni della fortuna del pezzo sembra essere fortemente legata all’evocazione di immagini di sensualità che questo suscita, anche quando tali suggestioni sono contrassegnate da una sostanziale ambiguità. L’ispirazione del coreografo si è focalizzata sul ventaglio inesauribile dei rapporti umani, in particolare quelli di coppia, dentro ai quali, spesso, registriamo le reciproche e inconciliabili distanze tra uomini e donne, quel “muro trasparente” che li divide. La coreografia declina la varietà di umori che circolano intorno e dentro al rapporto di coppia. Umori che, comunque, rendono speziata l’esistenza. Carmen sweet di Emanuele Soavi traendo spunto e rivisitando le tracce del leggendario canovaccio, pone lo svolgersi dell’azione, volutamente permeata di ironia e sarcasmo, nell’arena in cui Carmen, Micaela, Frasquita, Mercédès, Don José, Zuniga, Escamillo danno libero sfogo alle loro emozioni. Dando così spazio al forte virtuosismo tecnico e teatrale degli interpreti in scena, Soavi ci immerge drammaturgicamente in quella trama fatta di sottili relazioni, di equilibri e di ricami, fra tensione e sospensione, dove movimenti e gesti vanno letti oltre l’apparente eleganza che sta sopra le righe. Il tutto accompagnato dalle celeberrime note di Bizet, a volte interrotte dalle canzoni del gruppo canoro Los Panchos, nei cui testi antagonismo, gelosia e desiderio sono i soggetti onnipresenti. In questa fiction in movimento, si svela al pubblico un racconto che può essere “vero” e non solo immaginario, fatto di bellezza fisica espressa dai corpi dei danzatori, dove la narrazione delle scene è scandita dalle relazioni tra i sensi, che ripetutamente infiammano di passione i protagonisti in scena.


Foto di Luca Vantusso

 

 

'