is it ok to take ibuprofen and xanax together buy xanax xanax et stresam

tramadol hcl 50 mg tablet mylan buy tramadol tramadol valium erowid

xanax dose for insomnia generic xanax get xanax Oceanside

tramadol to help with vicodin withdrawal tramadol 50 mg tramadol abus et dГ©pendance

manisa soma özel okullar soma 350 mg soma cex2

tramadol with weed safe buy tramadol what does tramadol hcl mean

vodka valium latte please buy valium online diazepam buy Montgomery

esenler otogar soma seyahat buy soma soma length in system

valium 2531 buy valium can i take valium and drive

zonguldak manisa soma soma online taking benadryl and soma

Notizie & Eventi

Le Ultime di Radio Danza
04 gennaio 2018

Al Teatro Verdi di Pisa arriva Offline (In tempo reale), concerto-spettacolo che unisce danza musica live e visual.

Sabato 6 gennaio alle ore 21, al Teatro Verdi di Pisa sarà di scena Offline (In tempo reale), un concerto-spettacolo multimediale che vede come protagonisti tre eccellenze italiane: MM Contemporary Dance Company, una realtà di spicco  della danza italiana, con una consolidata attività di spettacoli su tutto il territorio nazionale -, Africa Unite – il gruppo più rappresentativo del reggae made in Italy, fondato più di trentacinque anni fa da Bunna e Madaski, e Architorti – quintetto d’archi di formazione classica, ma con all’attivo numerose collaborazioni con musicisti di diversa formazione, nonché autori di molte delle colonne sonore dei film di Peter Greenaway. I brani reggae degli Africa Unite in un’elaborazione inedita per elettronica applicata e quintetto d’archi, a cura di Architorti, costituiscono la colonna sonora e la materia musicale dello spettacolo; le coreografie di Michele Merola per la MM Contemporary Dance Company – Paolo Lauri, Fabiana Lonardo, Enrico Morelli, Giovanni Napoli, Nicola Stasi, Gloria Tombini, Lorenza Vicidomini – sono invece la componente fisica, reale, visibile, “toccabile”.Nel corso della rappresentazione i diversi linguaggi artistici si misurano con i loro cloni virtuali proiettati su schermi, e dialogano con loro in una sorta di continuum dove il “programmato’’ si mescola con il reale: il quintetto Architorti – Marco Robino, Marco Gentile, Efix Puleo, Federica Biribicchi, Paolo Grappeggia - si moltiplicherà fino a diventare orchestra, mentre Madaski e Bunna si confronteranno con l’immagine virtuale del loro personaggio. Una performance che non può essere rinchiusa in una sola etichetta, ma che creerà un mondo nuovo di immagini, suoni e movimenti, scaturiti dall’energia vorticosa e trascinante dei quattordici artisti in scena. Un concerto-spettacolo che coniuga esperienze artistiche diverse, riflettendo sul rapporto tra reale e virtuale per un risultato moderno ed originalissimo. Concept curato da Madaski, musiche e testi Africa Unite, rielaborazione per quintetto d’archi Marco Robino, coreografie di Michele Merola, produzione artistica Architorti Marco “Benz” Gentile, light design Giorgio “Josh” Geromin, sound engineering Simone Squillario, video making Alex Caroppi, produzione Unione Musicale / Africa Unite / Architorti / MM Contemporary Dance Company, coproduzione Fondazione I Teatri, Reggio Emilia, in collaborazione con TorinoDanza Festival.

 

|
'