top of page

" FUTURO FESTIVAL-IL FUTURO E' NEGLI OCCHI DI CHI GUARDA " TEATRO BRANCACCIO PARTE PRIMA



Si è aperta ieri negli spazi del Brancaccino Open Air e del Teatro Brancaccio la terza edizione del " Futuro Festival", fesrival di danza e cultura contemporanea che ha la direzione artistica ella coreografa Alessia Gatta che ai nostri microfoni ha parlato della cerimonia di apertura e ci ha spiegato in che modo è avvenuta la scelta degli artisti coinvolti nel festival che andrà avanti sino al 28 maggio e noi di radiodanza, che è media partner dell'evento seguiremo " passo-passo".

Abbiamo assistito ad un fantastico flashmob eseguito da cento danzatori che hanno riscaldato i cuori del numeroso pubblico presente sul marciapiede antistante il teatro, i ballerini poi hanno concluso la loro esibizione indicando il punto più in altro del palazzo che ospita il Teatro Branaccio, e li, letteralmente fluttuando nell'aria si è esibito Gian Mattia Baldan della compagnia " Il posto"; la meravigliosa performance aerea è stata coreografata da Wanda Moretti.

Nel pomeriggio abbiamo poi assistito ad un'altra performance spettacolare che ha avuto luogo nel Brancaccino Open Air, esattamente nello chapiteau dove si sono esibiti, in una perfornance che ha unito la danza alle antiche arti circensi, i performer Vittoria Markov, Daniele Toti e Jesus Guia, quest'ultimo è anche l'immagine del " Futuro Festival" 2023.

In questo video reportage vederete la prima parte della lunga giornata di arte prevista per l'apertura del Festival, seguirà poi la seconda parte nella quale potrete ammirare la performance nello Chapiteau e lo spettacolo serale che si è tenuto al teatro Brancaccio con la " Spelbound Contemporary Ballet" di Mauro Astolfi con una strepitosa coreografia di Dunja Jocic.

Noi di RadioDanza ringraziamo sia l'ufficio stampa Silvia Signorelli e Alessandra Teutonico che Alessandro Longobardi direttore del teatro Brancaccio.




32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page